lunedì, settembre 04, 2006,16:32
Chiaccherando col sindaco.
Realisticamente Enrico De Fusco non occuperà un posto nell’enciclopedia Treccani in quanto sindaco di Pomezia. Potrebbe però ambire ad occupare una voce di wikipedia, creata da un manipolo di pometini affezionati ad un buon sindaco. E nulla rende il popolo più felice dell’ “avere voce in capitolo”. E’ così, credo, che si spiega il clamore (nel suo piccolo) suscitato dal non funzionamento del forum del sito del nostro sindaco. Clamore che, c’è da dirlo, sarebbe pian piano scemato. Sarebbe finito nel dimenticatoio come tante altre cose. E invece è lo stesso De Fusco ad accorgersi degli umori di quello che in fondo è solo un piccolo blog, di un gruppetto di persone che ha a cuore Pomezia ed aspira ad una politica diversa, partecipativa e realmente democratica.
E così oggi appena mi apprestavo a consumare il pranzo vibra il telefono. Rispondo:
- “pronto”
- “parlo con Andrea Pergola?”
- “si”
- “sono De Fusco”.
Soffocata la voglia della battuta scontata (“si, e io sono Puggioni”), accetto lo strambo evento e prendo per buona tale affermazione. Effettivamente è il sindaco, e mi accerto della realtà della sua affermazione recandomi - invitato - immediatamente nel suo ufficio.

Ci tiene a precisare che non si tratta di censura, ma di semplice problema tecnico. Il forum è stato avviato da un suo amico di Milano, un problemino ha bloccato il funzionamento, ma presto, forse, sarà di nuovo on-line. Forse lo aggiungo io, perché il sindaco non era affatto convinto della reale utilità del forum. E non possiamo dargli tutti i torti: un forum gestito in quel modo è inutile. Non puo’ un sindaco stare tutto il giorno a leggersi commenti che spesso, tra l’altro, esulano dai reali problemi del territorio. Talvolta iniziano litigi tra gli utenti, discussioni infiniti su problemi di ordine nazionale.
Qui il problema è quello della politica italiana: essere, se mi passate il termine, vecchia, antiquata. Direi ad un passo dall’obsolescenza. A qualcuno sembrerà una frase fatta, una banalità, ma ci credo fortemente: internet è il futuro. Internet, ancora oggi, è il mezzo più democratico a disposizione dell’essere umano. Chiunque puo’ saltare su uno sgabello ed immaginare di essere a Londra. Hyde Park, Speaker Corner. Chiunque puo’ dire la sua. Attraverso internet è possibile creare idee, iniziative, correnti d’opinione. E’ possibile moltiplicare gli opinion leader all’inifinito. Attraverso internet le idee scorrono libere.
E la politica italiana non se ne accorge.
Per questo l’apparizione di un forum all’interno di un candidato sindaco è stato un miraggio nel deserto, per molti (non ricordo Cruciani avesse un forum, tanto per dire. E non lo dico per partigianeria. Anche perché io non ho votato De Fusco). E per quei molti la sua scomparsa è stata un’immensa delusione. Talvolta i toni sono stati esagerati. Ma giustificabile è la richiesta dei cittadini di avere voce, di partecipare attivamente alla vita del comune attraverso critiche, proposte e domande.
Ho suggerito pertanto al sindaco l’istituzione di un apposito ufficio, che si occupi 24 ore su 24 del dialogo con la gente. Ci aveva già pensato, ma la fattibilità non è elevatissima.
Per quanto, faccio notare ora, non servirebbero grandi mezzi:
- un dominio (25 euro su aruba);
- un forum (ce ne sono di gratuiti);
- una persona capace, giovane, pronta a galoppare in giro per la città, passare tante ore davanti al computer per smistare la posta e i messaggi postati nel forum ed infine preparare un rapporto settimanale da agevolare sulla scrivania del sindaco. Si potrebbe pensare, chessò io, a stipulare accordi con la facoltà di scienza della comunicazione sulla pontina nuova, e far diventare il progetto uno stage per gli studenti.
Con un po’ di buona volontà le idee si trovano, i fondi pure. Ed il sindaco, che si è dimostrato disponibilissimo invitandomi nel suo ufficio, così facendo meriterebbe una bella paginetta su wikipedia.

Nel nostro breve incontro non ha mancato di far notare come i tempi italiani sono questi, e Pomezia è Italia. I voti sono stati convalidati il 30 giugno, e gli eletti si sono insediati durante la prima decade di luglio. E poi arriva agosto: e ad agosto gli uffici pubblici sono vuoti (ha ragione Rutelli, se permettete la divagazione. E aggiungo, urge lo snellimento della burocrazia. Possibile che il ballottaggio si sia svolto il 12 giugno e sia dovuto passare un mese per l’effettivo insediamento dei candidati? n.d.r.) Ed è con questi lunghi tempi che si è dovuta scontrare la nuova giunta. Ad agosto l’Italia è ferma e, volente o nolente, l’amministrazione ha avuto ovvie difficoltà nel mettere in atto sin da subito il programma elettorale.

Infine lungo spazio al problema sughereto. Ammetto una mia grande colpa: l’invito del sindaco è stato così improvviso e repentino che, per me che sto seguendo mille altre ricerche, è stato impossibile arrivare preparato su tutto. E non ho –immensa colpa- potuto porgli le mille domande che sarebbe stato giusto porgli. Riporto però le sensazione -mie- e le parole di un sindaco evidentemente stanco (viva dio! Almeno non sta in villeggiatura), quasi distrutto, ma palesemente interessato alle opinioni della gente, e pronto a rispettare il programma firmato dalle forze della coalizione.
La concessione per Parsitalia è arrivata il 18 maggio. Ed è stata resa esecutiva il 18 giugno. “Non potevo farci nulla”. Citando il suo programma:

“Immediata adozione di un provvedimento di salvaguardia del parco della sughereta e della relativa “zona di rispetto ” con immediata istituzione del parco regionale da inserire nel nuovo PRG che consenta - in attesa della sua istituzione, la sospensione a tempo determinato dei provvedimenti e dei conseguenti effetti attuativi dei provvedimenti che minacciano detta area e che sono stati programmati dalla vecchia giunta di centro/destra e ratificati dall’attuale Commissario Prefettizio, dott. Avellone , con le quali, tra l’altro, è stata adottata la convenzione che consente di poter di edificare oltre m/c 650.000 a ridosso di detto parco e programmato l’ampliamento di oltre 125.000 m/c all’interno di un’area di proprietà comunale (ex College Selva dei Pini ed oggi a disposizione del consorzio per l’università). Successiva revisione delle convenzioni sopra citate.”


Non sembrava disperare, ma ho letto smorfie di sincera rassegnazione. Vedremo cosa succederà, se veramente l’errore della sinistra è stato inserire nei suoi progetti qualcosa di ormai irrealizzabile.
La mia idea è che in questa fase ben poco possono fare le istituzioni, se non aiutare ed appoggiare i cittadini nel dialogo con Parsitalia. Sempre che il dialogo sia ben accetto.

Andrea Pergola

UPDATE ore 20.00: il forum del sindaco è nuovamente funzionante. I cittadini ringraziano e rilanciano: ora il desiderio è una gestione migliore del mezzo! A presto signor sindaco. A.Pe.
scritto da Andrea&Serena



8 Commenti:


  • Alle 05 settembre, 2006 08:08, Anonymous un ateo

    Andrea dove hai nascosto il forum del sindaco? mica lo vorrai solo per te? ciao
    uno che non crede ai miracoli

  • Alle 05 settembre, 2006 10:41, Anonymous Anonimo

    Ciao Andrea,
    il problema serio della giunta De Fusco sta’ nel fatto che al momento almeno io come cittadino non vedo cose concrete. Prima dell'elezione di De Fusco si viveva in via Singen ed in tante altre parti di Pomezia, nell'immondizia, si era circondati da prati pieni di cartacce, bottiglie e manifesti elettorali, ad oggi nulla è cambiato. A giugno non si vedeva mai un vigile nelle zone periferiche, al massimo passavano in macchina una volta al mese e senza scendere per dare al cittadino l'idea di una qualche vigilanza, una minima idea di sicurezza, via Roma era piena di macchine in tripla fila ed i vigili facevano su e giù senza fare multe, oppure non giravano e basta, ad oggi è ancora così. Riguardo alla situazione dell'immondizia a Pomezia, ho avuto occasione di parlare con l'assessore e lui mi ha raccontato di una volontà di portare avanti la raccolta differenziata, di arrivare piano piano ad un paese civile, gli avrei voluto far notare che qui la gente non vuole neanche sforzarsi di aprire i cassonetti e ci mette delle assi di legno e cartoni per lasciarli aperti e fare il tiro al volo dalle auto, figuriamoci se faranno mai la raccolta differenziata in casa. Gli ho suggerito di adottare un provvedimento che ho visto al nord, pagare fino a 50 euro a chi porta una grossa quantità di plastica o vetro nei centri di raccolta, lui ha risposto che quello sarebbe stato il passo successivo, ma io non l'ho capito, secondo me vedendo come la gente è incivile, vedi il discorso delle assi nei cassonetti, l'unico modo di farli muovere ad una raccolta realmente differenziata è la prospettiva di specularci. All'assessore ho posto anche il problema del fatto che la domenica quelli della N.U. non passano e l'immondizia si accumula creando fastidiosi odori ed insetti, la risposta è stata che la discarica di Albano è chiusa la domenica, fine, nessuna soluzione possibile secondo lui. Ma ti pare il modo di fare l'assessore, io avrei almeno detto che si sarebbe studiata una soluzione, ma sai io vengo dal nord e quindi forse la penso in modo diverso.

    Comunque il concetto è chiaro, dall'insediamento di De Fusco abbiamo solo due nuovi assessori da pagare con le nostre tasse e la firma sulla concessione Persitalia, i cassonetti almeno in via Singen sono sempre quelli vecchi e scassati, le strade, quelle periferiche, fanno sempre schifo e non vengono mai lavate ed i vigili li vediamo solo quando andiamo in via Roma.
    Insomma lo slogan di De Fusco era “Un’altra Pomezia è possibile…”, però bisogna volerlo caro sindaco, ad oggi non c’è traccia di questa volontà.

    Da un elettore molto deluso.

  • Alle 05 settembre, 2006 10:44, Anonymous Anonimo

    Vorrei segnalare che il forum non funziona.

  • Alle 05 settembre, 2006 12:12, Blogger Andrea&Serena

    Intanto pubblico il tuo commento, e lo segnalo al sindaco, sperando trovi il tempo. Capisco la difficoltà di trovare tempo, ma forse riuscirà a leggere poche righe che riassumono benissimo tutte le critiche mosse alla sua amministrazione.

    Vorrei però aggiungere una nota/domanda. La benedetta firma sulla concessione Persitalia. Mi sono già scusato nell'articolo per la mia impreparazione all'improvviso appuntamento. Ma scusate: con i miei occhi ho visto i documenti: 18 maggio arriva la concessione, il 18 giugno viene resa esecutiva. Quando si è insediata quest'amministrazione? Appena 6 giorni dopo la vittoria al ballottaggio era già attiva? mmm...

  • Alle 05 settembre, 2006 13:50, Anonymous ateo

    Andrea smettila di scusarti, non lo devi a nessuno, a volte si può essere partecipi involontari di fatti che sembrano miracoli.
    ciao

  • Alle 06 settembre, 2006 20:31, Anonymous maria

    Ciao Andrea sono Maria rispondevo spesso al Forum di De Fusco.Mi è mancato tanto perchè mi consentiva di dialogare con i cittadini. Spesso ho dato delle risposte evasive soffrendo, perchè sono una dipendente comunale.Ho avuto fiducia nel Sindaco che rispondesse ai nostri/vostri quesiti, l'ha fatto e con gioia scopro che non mi sono sbagliata. Del forum ho conservato lo storico. Ho ricordato il Sindaco e il Forum nel blog di mio marito. Augurandoti di cuore ogni bene nell'interesse di Pomezia ti comunico che sono sostenitrice di Pomezia Unita (lista civica e comitato cittadino) con Tucci. Stiamo discutendo con il comitato del problema della sughereta.
    Vorrei salutare Giovanni, Nico, Gianni M.P. e altri legati al Forum De Fusco.
    La pagina web è quella di mio marito.
    Ciao a tutti

  • Alle 06 settembre, 2006 23:16, Blogger Andrea&Serena

    Sono contento tu ci abbia scritto, Maria. Vieni a leggere l'ultima discussione, e se vuoi intervieni. E non mancare di tenerci aggiornarci riguardo il comitato.
    Saluti,
    Andrea.

  • Alle 07 settembre, 2006 10:58, Anonymous nonnopeppe

    A me sembra che, ad Andrea, il sindaco non ha risposto a nessun quesito, anzi del sindaco sulla rete è rimasto solo la sua pagina, tutte le altre sono sparite.
    A volte voler impedire la discussione si ottiene il contrario, come stà succedendo.
    nonno peppe

Cerca nel sito
Iniziative
  • Scopri come dare voce al Darfur

  • Scopri come dare voce al Nepal

  • green apple

  • drop outs cafè

  • Meltin'Pot

  • Anna

Commenti recenti
Home page Home Page Paniere di discussione Blogs For Nepal Popolo dei cieli grigi Photoway photoblog momoemomo photoway Contattaci Square Gallery Square 9
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.