martedì, settembre 05, 2006,12:12
Un elettore molto deluso.
Ritorniamo sull'argomento Pomezia. Forse al pubblico internazionale (che parolone) che segue il bolg fregherà nulla. Ma a noi tanto ci appassiona. Pubblico i commenti al post precedente. E aggiungo: il sindaco mi è parso sinceramente stanco ed alacremente al lavoro. Ho avuto la sensazione che tra la righe mi stesse dicendo "ecco, ora si inizia a fare sul serio". Suvvìa: sono passati 100 giorni e quegli incopetenti al governo litigano su come chiamare i pacs. Non posso però negare che questo mio avere ancora fiducia è semplicemente accontentarmi. Accontentarmi di questa politica lenta e spesso inefficace. Quanto ci hanno messo a riunirsi all'Onu e a mandare le truppe in Libano? Ecco: questa è politica vecchia. Noi ci avremmo messo la metà. E non è presunzione, è constatazione di quanto spesso la politica non tiene affatto conto degli interessi della gente e si crede staccata dal mondo. Anzi: crede di essere un mondo superiore. E' vero: via Roma è invivibile. Tripla fila con i vigili che passeggiano. E i carabinieri sempre fermi la sera sulla via del mare a fare nulla, se non fermare me, 5 o 6 volte in un anno. E queste sono cose che dovrebbero viaggiare su una via preferenziale ed arrivare in cinque minuti nelle stanza del comune. Ed il giorno dopo essere risolti. Invece passano mesi. A volte anni. A volte i problemi non vengono affatto risolti, ma solo soppiantati da problemi più grandi. Detto questo: un sindaco che fa parte di una politica vecchia come quella italiana, ma compone il mio numero di cellulare e mi convoca seduta stante nel suo studio mi lascia sperare un po' di più di politici che prendono 790 voti e dalle stanze del comune vara decreti a tutto vantaggio delle proprie tasche. Ecco il commento:

"Intanto pubblico il tuo commento, e lo segnalo al sindaco, sperando trovi il tempo. Capisco la difficoltà di trovare tempo, ma forse riuscirà a leggere poche righe che riassumono benissimo tutte le critiche mosse alla sua amministrazione. Vorrei però aggiungere una nota/domanda. La benedetta firma sulla concessione Persitalia. Mi sono già scusato nell'articolo per la mia impreparazione all'improvviso appuntamento. Ma scusate: con i miei occhi ho visto i documenti: 18 maggio arriva la concessione, il 18 giugno viene resa esecutiva. Quando si è insediata quest'amministrazione? Appena 6 giorni dopo la vittoria al ballottaggio era già attiva? mmm...

Ciao Andrea,
il problema serio della giunta De Fusco sta’ nel fatto che al momento almeno io come cittadino non vedo cose concrete. Prima dell'elezione di De Fusco si viveva in via Singen ed in tante altre parti di Pomezia, nell'immondizia, si era circondati da prati pieni di cartacce, bottiglie e manifesti elettorali, ad oggi nulla è cambiato. A giugno non si vedeva mai un vigile nelle zone periferiche, al massimo passavano in macchina una volta al mese e senza scendere per dare al cittadino l'idea di una qualche vigilanza, una minima idea di sicurezza, via Roma era piena di macchine in tripla fila ed i vigili facevano su e giù senza fare multe, oppure non giravano e basta, ad oggi è ancora così. Riguardo alla situazione dell'immondizia a Pomezia, ho avuto occasione di parlare con l'assessore e lui mi ha raccontato di una volontà di portare avanti la raccolta differenziata, di arrivare piano piano ad un paese civile, gli avrei voluto far notare che qui la gente non vuole neanche sforzarsi di aprire i cassonetti e ci mette delle assi di legno e cartoni per lasciarli aperti e fare il tiro al volo dalle auto, figuriamoci se faranno mai la raccolta differenziata in casa. Gli ho suggerito di adottare un provvedimento che ho visto al nord, pagare fino a 50 euro a chi porta una grossa quantità di plastica o vetro nei centri di raccolta, lui ha risposto che quello sarebbe stato il passo successivo, ma io non l'ho capito, secondo me vedendo come la gente è incivile, vedi il discorso delle assi nei cassonetti, l'unico modo di farli muovere ad una raccolta realmente differenziata è la prospettiva di specularci. All'assessore ho posto anche il problema del fatto che la domenica quelli della N.U. non passano e l'immondizia si accumula creando fastidiosi odori ed insetti, la risposta è stata che la discarica di Albano è chiusa la domenica, fine, nessuna soluzione possibile secondo lui. Ma ti pare il modo di fare l'assessore, io avrei almeno detto che si sarebbe studiata una soluzione, ma sai io vengo dal nord e quindi forse la penso in modo diverso.

Comunque il concetto è chiaro, dall'insediamento di De Fusco abbiamo solo due nuovi assessori da pagare con le nostre tasse e la firma sulla concessione Persitalia, i cassonetti almeno in via Singen sono sempre quelli vecchi e scassati, le strade, quelle periferiche, fanno sempre schifo e non vengono mai lavate ed i vigili li vediamo solo quando andiamo in via Roma.
Insomma lo slogan di De Fusco era “Un’altra Pomezia è possibile…”, però bisogna volerlo caro sindaco, ad oggi non c’è traccia di questa volontà.

Da un elettore molto deluso."
scritto da Andrea&Serena



24 Commenti:


  • Alle 05 settembre, 2006 14:05, Blogger Andrea&Serena

    credo che il sito del sindaco stia sotto restyling. Infatti è possibile accedere solamente alla pagina istituzionale, e non troppo utile, del sindaco. Spero sia reso presto accessibile, almeno per poter avere sotto gli occhi il programma elettorale.

  • Alle 05 settembre, 2006 14:07, Anonymous Andrea Oleandri

    Qui mi sembra che non si colga il punto. Cambiare una situazione che va avanti così da 50 anni in 3 mesi secondo voi è possibile? Il Comune di Pomezia è in uno stato economico che dire difficile è poco. L'atto più importante di un'amministrazione è il bilancio. Da lì si vede la direzione che prenderà. Aspettiamo questo atto. Le cose vanno fatte, ma capite bene che per ogni cosa ci vuole il suo tempo. Io scrivo queste cose in quanto facente parte di Rifondazione Comunista e trovandomi in maggioranza. Certo la firma della parsitalia ha scosso tutti, ma è chiaro che le responsabilità dell'attuale giunta sono minime. Avellone (il commissario), una settimana prima delle elezioni ha adottato quest'atto, alla fine, la firma del dirigente era atto dovuto. Cosa importante è che sia comunque stata fatta dopo un mese e cioè alla scadenza dei termini. Non firmare avrebbe significato andare in contro ad una causa promossa dalla Parsitalia che sicuramente l'avrebbe vinta, costringendo il Comune anche ad un indennizzo. Purtroppo la vita amministrativa è difficile e almeno che non si prendano in mano fucili e bombe certe cose è impossibile cambiarle in poco tempo. Quello che vi chiedo e di non iniziare ad andare in giro a dire che siete delusi, che vi aspettavate altro... Non facciamo i soliti italiani disfattisti. Quello che una buona società civile deve fare è sostenere la coalizione votata, fare critiche costruttive, segnalare problemi. Ad esempio leggendo su quanto scritto sui problemi di Via Singen, chiedi un appuntamento al sindaco e all'assessore competente, protocolla lettere. Questa è la cosa importante da fare. Poi tra 5 anni tutti tireremo le conseguenze. Chi da cittadino, chi da facente parte di un partito...
    E comunque, volevo segnalarvi anche il fatto che la giunta ha approvato il progetto di un nuovo asilo nido comunale ristrutturando il Casale Balducci, in zona Nuova Lavinium (167).
    Un'altra Pomezia è possibile, solo se tutti ci crediamo e la vogliamo. Un manipolo di 40-50 politici non può fare molto per una città di oltre 50.000 persone...
    Andrea.

  • Alle 05 settembre, 2006 14:31, Blogger Andrea&Serena

    Infatti, Andrea hai ragione. Sono però molto contento del modo in cui si stanno affrontando argomenti importanti in queste pagine e nelle pagine di pomezia.splinder.com
    Senza sbraitare, discutendo. E mi sembra che il commento dell'elettore deluso rientri proprio in questo solco: qui si parla, si critica in maniera, mi sembra, assolutamente costruttiva. E, il sindaco, se vorrà, potrà rispondere tranquillamente. Non è un ottimo momento di confronto?

    Però permettimi di dire che certe cose si fanno in due giorni. E che a volte è colpa dei politici (di voi politici) che accettate troppo supinamente il sistema esistente. Senti: il giorno dopo il ballottaggio bisogna che sia tutto già in moto. Poi ok convalidare etc etc però intanto bisogna essere in moto. E nel primo mese devono esserci risultati.
    Ma diciamo che questa amministrazione non si sta comportando male. Sta semplicemente camminando su un solco tracciato da decenni.
    E forse in questo solco lavorerà bene.

    Per quanto riguarda Parsitalia, fammi capire: la firma l'ha messa De Fusco quindi? ok. Atto dovuto dici te. Mi sembra non ci sia dubbio. Ora però il comune deve supportare ed organizzare le proteste della gente. Non trovi? Proteste, sia chiaro, che puntino al dialogo con i dirigenti.

  • Alle 05 settembre, 2006 14:39, Blogger Andrea&Serena

    una cosa, Andrea: ma perchè avrebbe vinto sicuramente un'eventuale causa?

  • Alle 05 settembre, 2006 16:49, Blogger Andrea&Serena

    Un articolo sulla vicenda Parsitalia
    http://www.ilpontino.it/nuovo/articoli/pomezia/bufera_su_de_fusco_00003982.php

  • Alle 05 settembre, 2006 20:29, Anonymous ericablog

    interessanti questi ultimi post " politici" anche x chi abita a qualche "chilometruccio" di distanza dal Lazio e da Pomezia!!!!
    se in certi casi si accelerassero i tempi, troppo lumaca, sveltendo la burocrazia e quegli impiegati dei vari uffici comunali, soprattutto, che anche se il sindaco cambia, loro sono sempre lì , e nessuno li schioda da lì !!!, e continuano a parlare pensare e fare in burocratese e lentezze stratosferiche ....

  • Alle 06 settembre, 2006 09:51, Anonymous elettore deluso

    Ciao Andrea&Serena,
    innanzitutto grazie per aver sottolineato così il mio post, spero che il sindaco vorrà fare qualche cosa. Sicuramente veniamo da tanti anni di malapolitica, io non posso dirlo perchè è solo da un anno che abito a Pomezia, pensate che vengo da Pavia, potete capire lo shock di passare da una cittadina pulita senza una cartaccia, dove la N.U. passa la sera alle 21 senza arrecare problemi a nessuno, dove gli ospedali hanno una sala parto, dove ci sono semafori e non bisogna litigare ad ogni incrocio, dove quando prendi la residenza il sindaco ti da il benvenuto con una lettera e ti assegna una casella di posta elettronica e ti invita a segnalargli eventuali problemi, etc. etc., dicevo lo shcok di passare ad un posto dove tutti i prati sono pieni di lattine e bottiglie, la N.U. passa alle 5.30 del mattino disturbando la gente, vicino alle scuole, almeno a quella in via Singen, la Orazio è pieno di vetri rotti, cartaccie, manifesti elettorali, aspettiamo che qualche ragazzo si faccia male per poi dire che è colpa della passata amministrazione, ho segnalato io stesso la presenza vicino al parco della sughereta di una 126 gialla bruciata ed arruginita sul forum del sindaco, ma lui ha solo risposto che aveva troppo da fare per dar retta a queste cose. Chi come me lo ha votato con tanta fiducia pensava che stesse bloccando la convenzione con Parsitalia, che stesse cazziando il capo dei vigili, che stesse cazziando la società della N.U. invece, invece stava modificando il regolamento comunale per dare da mangiare ad altri due assessori e basta. Per il resto tutto quello che c'è in giro è colpa della precedente amministrazione e loro per cambiare le cose che fanno? mettono altri due assessori, sarebbe questa l'altra Pomezia possibile? Ripeto come nel mio precedente post, nulla ad oggi è cambiato, neanche la 126 gialla presente vicino al parco. Non un segno di cambiamento è venuto da questa amministrazione. Spero di essere smentito, ma credo che per i prossimi cinque anni ci sentiremo dire sempre che a causa delle precedenti amministrazioni non si potrà mai fare nulla. Lo dimostra anche il modo con cui i vari partiti della maggioranza hanno risposto alle critiche sulla questione Parsitalia, colpa della precedente amministrazione, noi non possiamo farci nulla. Ok, però forse potevate almeno evitare di vantarvi del contrario in campagnia elettorale. E poi, altra cosa interessante, si parla della Sughereta ma non dei poveri cittadini che vi abitano vicino in via Singen che verranno sepolti da altre torri vicino, il sindaco dimostra così ancora una volta di fregarsene dei bambini che già vivono vicino all'immondizia, allo smog ed al cemento, ora saranno letteralmente soffocati da una città che aggiunge 8000 unità abitative senza risolvere i centinaia di probelmi vigenti. Insomma mi sa che me ne tornerò a Pavia. Saluti a quei poveracci che restano qui, spero non se la prendano se poi qualcuno al nord dice che le città del sud sono sporche.

  • Alle 06 settembre, 2006 11:56, Blogger Andrea&Serena

    Ecco...sai che la domanda è: ma ti hanno costretto a venire a Pomezia? Comunque. Posso chiederti una cosa? Perchè non ti firmi col tuo nome, elettore deluso? Stiamo parlando tranquillamente, che problema c'è?
    Vorrei Andrea Oleandri leggesse bene questo ultimo commento. Non ci vedo nulla disfattismo, o lagnose proteste. Ci vedo fatti, problemi. Per i quali non ci vogliono 40-50 politici. Ne bastano molti meno. Per carità, te saprai illuminarci su quali sono i problemi effettivi nell'attuare le misure che i cittadini chiedono. Sei un politico giusto? Allora spiegami perchè questi problemi non vengono risolti, quali sono le difficoltà che state incontranto, difficoltà effettive. Chi vi mette i bastoni tra le ruote? Cosa c'entra l'amministrazione precedente?
    - la N.U. mi sveglia alle 5.30. Allucinante.
    - periodicamente arriva gente che taglia l'erba. Il problema è che l'erba non c'è! Capisci? Si alza solo polvere e cacca di cane. Perchè?
    - la Orazio è pieno di vetri rotti, cartaccie, manifesti elettorali, aspettiamo che qualche ragazzo si faccia male per poi dire che è colpa della passata amministrazione, ho segnalato io stesso la presenza vicino al parco della sughereta di una 126 gialla bruciata ed arruginita;
    - ed infine: perchè Parsitalia avrebbe certamente vinto l'eventuale causa?
    Ecco. Una tua risposta a queste domande, che non sei il sindaco ma sei uno che ne sa più di noi di come funziona la politica, sbloccherebbe il discorso, altrimenti impantanato. Facci 'sto favore!

  • Alle 06 settembre, 2006 12:29, Anonymous elettore sempre più deluso

    Scusate se continuo a scocciare ma nella pagina dedicata al sindaco sul sito ufficiale del comune di Pomezia (http://www.comune.pomezia.rm.it/AmministrazioneDeFusco/Sindaco_DeFusco.htm)si può leggere quanto segue:

    "Enrico De Fusco
    Assessore e Vice Sindaco dal 1990 al 1992.

    Nel 1990 fece parte della commissione servizi regionale in occasione dei mondiali di calcio.

    Dal 1988 al 1992 consigliere comunale di Pomezia nel P.S.I..

    Dal 2002 al 2005 consigliere comunale di Pomezia nella Margherita."

    A questo punto occhio a dare tutte le colpe alle passate amministrazioni perchè c'era pure De Fusco di mezzo.

  • Alle 06 settembre, 2006 12:33, Anonymous Anonimo

    Pomezia non sarà la Svezia....
    ma noi siamo per la politica delle piccole cose senza dimenticar le grandi questioni affannose!!!
    saccheggiatorcortese.splinder.com

  • Alle 06 settembre, 2006 12:57, Anonymous Andrea Oleandri

    Per rispondere alla domanda sulla causa, breve cronostoria...
    Zappalà aveva ben preparato la convenzione. Al consiglio comunale del 9 settembre 2005 era all'ordine del giorno. Quel consiglio non si è mai tenuto per la sfiducia a Zappalà. Arriva il Commissario Avellone, dopo poco meno di un mese approva la convenzione. In seguito la ritira perchè c'erano dei vizi di forma. La riapprova a gennaio. La convenzione va in regione. Studiata, passa per 4 commissioni che l'approvano (compreso uno studio di indagine ambientale che ammette che il bosco di sughere non corre rischi, quanto sarà attendibili?) e quindi torna in comune. Il 18 maggio, una settimana prima del primo turno elettorale il commissario adotta la convenzione, dando mandato alla dirigente di firmarlo. A questo punto, quello della dirigente era atto dovuto. Non firmarlo avrebbe portato la parsitalia a fare causa al comune e vincerla perchè aveva ormai avuto tutti i via libera. Quello del comune prima, la regione dopo ed infine quella del comune un'altra volta. C'è da ricordare che il commissario ha i poteri di sindaco, giunta e consiglio comunale. Quindi l'adozione dell'atto da parte del commissario equivale ad un'approvazione degli organi sopra citati. Per questo, non firmare sarebbe stato un grave errore da parte del dirigente ai danni del comune.
    Naturalmente si dovrà procedere con delle proteste popolari, nelle quali Rifondazione sicuramente sarà presente, e nella quale spero sarà presente anche l'attuale maggioranza, Sindaco in testa.
    Per i problemi che diceva l'elettore deluso, gli consiglio di andare a parlare con l'assessore all'ambiente (nel caso della nettezza urbana). Se poi si vorranno promuovere petizioni popolari, dove si chiede di cambiare l'orario del ritiro dei rifiuti, sarò il primo a firmarle e a farle firmare. Per quel che riguarda le macchine rubate, una faccenda vecchia di cui ancora non si è capita chi se ne deve interessare. Però quella è una mancanza legislativa a livello nazionale non comunale. Spero di essere stato sufficientemente chiaro. Però lo ripeto, purtroppo questa giunta ha colpe minime sulla Parsitalia e solo una protesta popolare di grandi dimensioni (in 1000-2000 non si va da nessuna parte) potrà forse fare qualcosa. Io e il mio partito ci saremo.

  • Alle 06 settembre, 2006 13:04, Anonymous Andrea Oleandri

    Altra cosa, che vorrei precisare leggendo l'ultimo commento dell'elettore sempre più deluso. La convenzione Parsitalia era 30 anni che pendeva sul Comune di Pomezia. Nel piano regolatore del '74, che è ancora in vigore e che questa giunta si è ripromessa di aggiornare finalmente, già c'era. I terreni dove dovrebbe sorgere erano già del costruttore, ma visto il fatto che non veniva dato il via libero alla convenzione erano stati dati in uso per coltivazioni. Qualunque politico di Pomezia se la è ritrovata, il fatto e che mai nessuno ha avuto il coraggio di portarla avanti, se non Zappalà prima e il commissario dopo. Troppo impopolare come atto. Come del resto stiamo constatando.

  • Alle 06 settembre, 2006 13:14, Blogger Andrea&Serena

    E ci saremo anche noi, a protestare.
    Per il resto mi confermi quanto sia lenta questa politica. Anni di competenze irrisolte, anni a far notare certe cose senza nessuno che si muova.
    Ok: facciamo che l'elettore deluso non ha fatto notare i problemi a chi di competenza. Ora lo faremo: scommettiamo che passeranno mesi? Elettore deluso se mi contatti per email decidiamo come muoverci, buttiamo giù qualche problemino e lo consegnamo all'assessore. Ok? Se non sbaglio l'assessore è Stefano Garzoli. Grazie Andrea per la tua risposta.

  • Alle 06 settembre, 2006 14:37, Anonymous elettore deluso

    Ciao Andrea&Serena, scrivo come ad una unica entità perchè non capisco se siete in due o è solo un nick, le cose che segnalavo nei precedenti post con assoluta disperazione sono già state segnalate all'assessore ed al sindaco sul sito, di persona ed ai vigili tramite esposto, le risposte sono state:

    1.
    q) scuola Orazio e prati che sono una schifezza?
    r) prima o poi sogno una giornata in cui i cittadini ripuliscono la città. Quindi io cittadino pago le tasse sui rifiuti e siccome chi se li prende è incapace di pulire devo fare io... mmmm interessante praticamente come dire cornuti e mazziati;

    2.
    q) la 126 gialla bruiciata sta vicino al parco della sughereta da più un anno?
    r) e va be' tanto li' prima o poi ci costruiscono;

    3.
    q) i vigili non si vedono mai se non in via Roma?
    r) e ma io non mi occupo mica dei vigili (del tipo classico che mi ha fatto cascare le braccia: a me che me ne frega?; qui gli ho fatto notare che però lui il massimo responsabile dei vigili (il sindaco) ce l'ha vicino quindi avrebbe potuto fargli arrivare na voce, anche se non credo che De Fusco non sappia ste cose altrimenti non vive a Pomezia, va be' sua risposta: solo un sorriso;

    4.
    q) perchè la domenica quelli della N.U. non passano?
    r) la discarica di Albano è chiusa e bisognerebbe richiedere un'altra licenza, in parole povere la risposta era non si fa nulla;

    5.
    q) la N.U. passa la mattina alle 5.30;
    r) e ma così è stato deciso, il servizio viene erogato dalle 5.30 alle 9;

    q) capire chi l'ha deciso e se non va bene cambiarlo, non si può? sa, io vengo da Pavia e lì girano dalle 21;
    r) e ma Pavia è al nord; come a dire qui siamo al sud e quindi le cose fanno schifo, di grazie di quello che hai (questa è una cosa che mi fa girare le palle perchè io credo che la volontà soprattutto politica può cambiare tutto, a sud come al nord)

    etc, etc, come avrete capito ci sono anche tutte quelle cose che ho detto precedentemente. Quindi Andrea&Serena se vuoi ti contatto così vediamo di ribadire quanto già esposto all'assessore ed al sindaco e speriamo che ci diano risposte diverse, però ormai la speranza è defunta. Sicuramente avere un incontro col sindaco dopo tutte le volte che sul forum ha promesso di incontrarci, sai almeno sta promessa, non sarebbe male vederla realizzata e, potrebbe farmi capire quali siano questi grossi problemi ai quali si sta dando risoluzione che impediscono di dare invece una soluzione ai problemi seri della gente.

    Non sto a ribadire ma, vedere un operatore ecologico che pulisce i prati di competenza del comune di via Singen e di altre zone periferiche, vedere qualche volta un vigile a piedi dalle nostre parti, riuscire a vedere la svolta a destra che da via Roma porta in via Rattazzi senza la solita mercedes classe A (non sto a dire la targa) parcheggiata che nessuno si permette di multare, assistere alla pulizia delle strade periferiche almeno una volta alla settimana, etc. etc., non mi sembra che richiedano 5 anni di governo di una città così piccola.
    Ripeto io vengo da Pavia e non sono un politico, solo un elettore, probabilmente non capisco i meccanismi che la politica tende a difendere (burocrazia), ma credo che qualche baggianata ce la stiano tirando negli occhi.

  • Alle 06 settembre, 2006 14:57, Blogger Andrea&Serena

    Perfetto...speravo tu non avessi già incontrato l'assessore...mmm...ora, Andrea Oleandri, dicci qualcosa te!
    Quello che propongo è un incontro col sindaco. Durante la nostra chiaccherata ha parlato proprio dell'incontro con quelli del forum. Era dispostissimo. Quindi non vedo problema. Ci incontriamo, buttiamo giù qualche cosina (spero Andrea si farà nostro portavoce) e gliela sottoponiamo. Andiamo lì con registratore o telecamera (spero ce lo permtterà), e poi sbobbiniamo il tutto scrivendo il resoconto e seguendo i risultati che tale incontro porterà.
    Mettiamoci in contatto via mail, e discutiamone, se siamo tutti d'accordo.
    Per Oleandri: so che tra la politica e lo studio avrai poco tempo, ma spero sarai dei nostri.
    saluti,
    Andrea Pergola

  • Alle 06 settembre, 2006 15:15, Anonymous sempre l'elettore deluso

    Ciao Andrea Oleandri,
    scusamii ma quel referendum popolare che aveva raccolto 5000 firme perchè in giunta si è deciso di lasciarlo perdere? Almeno ho sentito così.

  • Alle 06 settembre, 2006 15:50, Anonymous Andrea Oleandri

    Allora, intanto quello che posso fare e prendere quello che scrivere l'elettore deluso e portarle al consigliere comunale e all'assessore del mio partito facendogli presentare interrogazioni già al prossimo consiglio comunale, almeno così si avrà una risposta certa da parte di chi se ne dovrebbe occupare.
    Per quanto riguarda il referendum. Intanto io sapevo che erano state raccolte circa 2000 firme, quindi non sufficienti per richiedere il referendum. Però, apparte questo, nelle possibilità di referendum, per quel che so io, non rientrano queste tipologie, in più le modalità di raccolta firme non sono state fatte secondo norma. Le modalità sono le stesse del referendum nazionale, mentre qui le firme sono state prese su fogli protocollo. In più, il fatto che nel momento in cui ci si è insediati, e vi ricordo che la giunta si è insediata il 30 giugno, già era stato fatto tutto. Quindi, anche se fosse stato tutto in regola, i cittadini di Pomezia avrebbero solo potuto dire, non lo vogliamo, ma ciò non avrebbe comportato comunque lo stop alla convenzione.
    Andrea

  • Alle 06 settembre, 2006 15:52, Anonymous elettore deluso

    Ciao Andrea Oleandri,
    di seguito riporto un periodo di un tuo precedente post:
    "Qui mi sembra che non si colga il punto. Cambiare una situazione che va avanti così da 50 anni in 3 mesi secondo voi è possibile? Il Comune di Pomezia è in uno stato economico che dire difficile è poco. L'atto più importante di un'amministrazione è il bilancio. Da lì si vede la direzione che prenderà. Aspettiamo questo atto."

    Ma secondo te, avendo una situazione di bilancio disastrosa il sindaco ha fatto bene come primo atto a modificare il regolamento comunale per aggiungere due assessori da pagare? Non credi sarebbe stato meglio far capire che l'amministrazione si sarebbe sacrificata tenendo lo stesso numero di assessori per più ruoli e così avrebbe dovuto fare la popolazione per riuscire ad avere poi delle migliorie? Secondo me come al solito s'è fatta la solita spartizione delle poltrone e quando poi sul sito del sindaco la "moderatrice" ha detto che non venivano pagati ed invece qualcuno l'ha contraddetta portando le cifre di quanto prendono, ogni assessore prende il 45% dello stipendio del sindaco, se non ricordo male, allora il sito è stato chiuso. Coincidenza? Mah!

  • Alle 06 settembre, 2006 16:15, Anonymous sempre l'elettore deluso

    Scusate, altra considerazione che mi è venuta in mente, ma non vi sembra strano che in Val di Susa i sindaci con l'appoggio dei cittadini ma comunque non tantissime persone riescono a bloccare la costruzione della TAV, ragazzi parliamo di un aqualcosa di interesse nazionale e qui, a Pomezia un sindaco con l'appoggio della maggioranza dei cittadini non riesce manco a fermare un privato, ma poi non si vede neanche un qualche tentativo di ritardare le cose, l'organizzazione di una qualche protesta. A me sembra una troppo facile sottomissione, quindi comunque non credo che un sindaco così possa portarci lontano. Troppa enfasi durante l'elezioni, troppa facile rassegnazione dopo (della serie: passata l'elezione, gabbata la popolazione). Non so, mi sa di presa in giro bella e buona.

  • Alle 06 settembre, 2006 16:27, Blogger Andrea&Serena

    Intanto sottolineo che ho fiducia in quanto ha detto il sindaco: non si è trattato di censura. Piuttosto mi è spiaciuto che non appena è ripartito il forum è scomparso il sito.
    Oltretutto la censura non avrebbe senso: quelle pagine state salvate. Nei prossimi giorni post metterò a disposizione di quanti non lo hanno il programma del sindaco, che ho recupeato ieri. In più daremo spazio all'argomento stipendi.
    Prendiamo atto di quanto ci dici, Oleandri. Puoi già dirci quando sarà il prossimo consiglio comunale?
    Reinvito l'elettore deluso a contattarmi per email. andrepergola@gmail.com

  • Alle 06 settembre, 2006 16:33, Anonymous Anonimo

    Per Andrea&Serena,
    scusami se non ti ho risposto prima, nessuno mi ha costretto a venire a Pomezia se non la voglia di stare più vicino alla famiglia, così decisi di trasferirmi dove la mia azienda ha una sede vicina ad un centro abitato con prezzi di case approcciabili per il mio portafoglio e più vicino alla famiglia. A venire a Pomezia non mi ha costretto nessuno ma ad andarmene mi ci sta costringendo la situazione.

    Andrea Bellini

  • Alle 07 settembre, 2006 09:21, Anonymous sempre il deluso

    Ciao,
    devo dire che ormai il sito del sindaco è diventato come la sua popolarità, molto scarsa. Ai vari link non ci sono più pagine corrispondenti, nella pagina principale mancano delle immagini, insomma sta cadendo a pezzi esattamente come le speranze di chi ha votato De Fusco.

  • Alle 09 settembre, 2006 16:16, Anonymous Andrea Oleandri

    Il prossimo consiglio comunale c'è giovedì alle ore 9.00 (mi pare sia il 14). Andrea

  • Alle 09 settembre, 2006 17:59, Blogger Andrea&Serena

    Grazie Andrea. Ci terrai informati delle novità?

Cerca nel sito
Iniziative
  • Scopri come dare voce al Darfur

  • Scopri come dare voce al Nepal

  • green apple

  • drop outs cafè

  • Meltin'Pot

  • Anna

Commenti recenti
Home page Home Page Paniere di discussione Blogs For Nepal Popolo dei cieli grigi Photoway photoblog momoemomo photoway Contattaci Square Gallery Square 9
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.