martedì, novembre 28, 2006,23:25
INDAGATO BERLUSCONI.
"Chiunque pubblica o diffonde notizie false, esagerate o tendenziose, per le quali possa essere turbato l'ordine pubblico, è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con l'arresto fino a 3 mesi o con l'ammenda fino a 309 euro". E' quanto prevede l'articolo 656 del codice penale.
Sapete tutti che Berlusconi continua ormai da mesi a mettere in dubbio la regolarità dell'ultima tornata elettorale. Sostiene la tesi dei brogli addirittura da prima delle elezioni. Insomma, un atto dovuto quello della mag...ah no. Scusate. DEAGLIO indagato per diffusione di notizie false. Cioè: se un giornalista fa quello che deve fare (mettere continuamente in discussione il potere, attaccarlo ogni secondo fino a rendersi ridicolo, se servisse) rischia fino a 3 mesi. Se un politico butta in caciara una campagna elettorale, gridando al complotto comunista (sveglia! Siamo nel 2006! Il pericolo siete voi massoni!) la passa liscia. Poi Pino Scaccia dice che sono qualunquista come Beppe Grillo...però che voglia di licenziarli tutti...
scritto da Andrea&Serena



7 Commenti:


  • Alle 29 novembre, 2006 17:46, Blogger Tottoi

    pè non scherzare, il mestiere del giornalista non è mettere in dubbio la verità ufficiale scambiandola con la propria di verità. e non è neanche quello di attaccare ogni secondo il potere, certo, cambiando la forza delle parole usate, ci si avvicina più alla realtà, ma per come l'hai messa io non sono d'accordo. è come attacare la mc donalds o la nike, più è grande il bersaglio più è facile colpirlo

  • Alle 29 novembre, 2006 20:56, Anonymous ericablogger

    bravo Andrea, continua così ...meglio il tuo qualunquismo che certo giornalismo ....!!!

  • Alle 01 dicembre, 2006 12:26, Blogger Andrea&Serena

    Prima di tutto, secondo me, è molto molto più grave un politico che dice cazzate, cazzate, cazzate e cazzate continuando a lasciare il livello della nostra politica sotto un mare immenso di letame e feccia varia. Quindi mi spieghi perchè non è stato mai indagato Berlusconi (e tutti gli altri, chiaro)?
    Perchè? Quando urlava "aiuto i brogli comunisti!" non turbava l'ordine pubblico? No?
    (ovviamente per me l'idiozia numero uno è che possa essere indagata una persona per un tale reato. Questo è molto più che ovvio. Stavo solo cercando di capire il perchè di questi due diversi atteggiamenti: il giornalista è da condannare, il politico no. Perchè? Perchè il politico sanno tutti che mente e dice menzogne ogni cinque secondi? Bè, se è per questo allora non è che i giornalisti siano meglio...)
    E comunque ribadisco il mio concetto, lo difendo assolutamente.
    Il giornalismo deve fare solo una cosa: riportare la realtà per come è, e farne notare le stranezze.
    Poi c'è chi lo fa bene e chi lo fa male. C'è Deaglio che prende una cantonata (anche se ho smesso di informarmi sulla cosa e quindi l'errore potrebbe averlo fatto la magistratura) e mille Deaglio che innescano il watergate, o quello che svela le malefatte di una dittatura prima d'ora celate. Se non è questo -mettere continuamente in discussione la "verità", anche quando sembra ovvia e certa, mettere quindi in discussione il potere, il sistema, la politica che in un certo senso dovrebbe essere custode della "verità"- cos'è il giornalismo? Andare in conferenza stampa, prendere appunti di quello che dicono i protagonisti di turno e poi farci l'articolino?
    Prendiamo un microsistema giornalistico, com'è quello sportivo. Sai come funziona oggi? Si va vicino al giocatore che parla, tutti sentono le stesse risposte, gli stessi appunti, tutti fanno gli stessi articoli. Nessuno mette in discussione nulla. Lasciami la certezza che se vero giornalismo fosse esistito anche nel calcio, Moggi (e tutto il resto che ancora esiste) sarebbe stato fatto fuori molto prima. O no?

  • Alle 02 dicembre, 2006 10:19, Anonymous ericablogger

    o sìììììì!!!
    condivido il tuo pensiero Andrea e aggiungo solo che il qualunquismo e la corruzione o l'essere di parte non ha certo aiutato il giornalismo italiano
    anzi
    quanto al politico, beh ...hai sentito la faccenda Guzzanti Scaramella?
    si potrebbe dire da fanta poliziesco tipo John Le Carré ma invece è tutto vero !!!!
    i romani antichi dicevano o tempora o mores
    adesso possiamo solo dire Ma che schifo ......

  • Alle 02 dicembre, 2006 16:19, Blogger Tottoi

    peccato non essere in un paese normale, peccato essere in un paese nel quale la costituzione sacra e inviolabile forse ai livelli della bibbia, consente ai parlamentari prima di essere eletti di dire e fare in campagna elettorale tutto e il relativo contrario, salvo poi non doverlo rispettare. lo dice la costituzione! è tutto un fatto di parole, 'cantonata' è diverso da 'deliberata menzogna', tutti sono liberi di sbagliare, nessuno di dire menzogne (non sto giudicano affatto deaglio, a riguardo sono totalmente disinteressato, se non è un computer che fa quelle cose ci pensano tranquillamente i delagati di partito nel seggio) per favorire degli interessi particolari. un conto è scoprire brogli imbrogli e sotterfugi (che magari spetterebbe a qualcuno tipo agenti segreti più che a giornalisti che giocano all'inarrivabile sherlock) altro è millantarli con film documentari articoli che però... sono falsi. la verità la si mette in discussione facendone emergere un'altra che però sia più vera della veità ufficiale. la differenza sostanziale tra un politico e un giornalista è che il giornalista lo si ritiene 'attendibile', il politico dice cazzate per mestiere! se poi però casualmente il giornalista scambia la realtà con la propria verità si perde tutto il senso del giornalismo e si inneggia alla libertà di espressione. se una persona facesse un documentario su di te dicendo che rubi spacci sei colluso con i mafiosi di pomezia che non ci sono, tu che faresti gli dici, ah bravo continua così che prima o poi dopo mille cazzate del genere per la legge dei grandi numeri alla fine ci indovini??!
    cmq stiamo facendo discorsi superflui visto che un dispositivo di legge che afferma la pericolosità delle dichiarazioni espresse rispetto all'ORDINE PUBBLICO fa abbaiare i gatti

  • Alle 05 febbraio, 2013 17:34, Anonymous Anonimo

    Howdy, I do think your site could possibly be having web browser compatibility issues.
    Whenever I take a look at your website in Safari, it looks fine however, when opening in I.
    E., it's got some overlapping issues. I just wanted to provide you with a quick heads up! Besides that, wonderful website!
    Also see my web page - real online roulette for money

  • Alle 24 agosto, 2015 15:34, Blogger Antonio

    Va bene la libertà di parola,però quella di Degalio era una bufala ed è giusto dirlo.

Cerca nel sito
Iniziative
  • Scopri come dare voce al Darfur

  • Scopri come dare voce al Nepal

  • green apple

  • drop outs cafè

  • Meltin'Pot

  • Anna

Commenti recenti
Home page Home Page Paniere di discussione Blogs For Nepal Popolo dei cieli grigi Photoway photoblog momoemomo photoway Contattaci Square Gallery Square 9
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.