martedì, maggio 30, 2006,13:49
Io sono d'accordo con Oriana Fallaci...se vabè.

Sono d'accordo con la Fallaci. Oh, yes. Questo ha detto:

I leader politici italiani non le piacciono, Prodi e Berlusconi vengono liquidati con un gergale "two fucking idiots", quanto alle elezioni politiche non ha votato, né in Italia né per posta da New York: "Perché la gente si umilia votando? Io non ho votato. No! Perché ho una dignità. Se a un certo punto mi fossi turata il naso e avessi votato per uno di loro mi sarei sputata in faccia".


Poi però c'è il resto dell'intervista. Di cui si parla anche in questo articolo.
scritto da Andrea&Serena



12 Commenti:


  • Alle 31 maggio, 2006 14:38, Anonymous Anonimo

    Stai Skerzando, Andrea ?

    Altrimenti togli i miei nomi, link e pseudonimi da Square. Pensarmi in qualsiasi forma vicino a una citazione della Signora MERDA non è tollerabile, neanche per me.

    Paragonare il Puffone a qualsiasi altro...indipendentemente dagli altri deliri della Refugiata a New York...è roba da riapertura dei manicomi. Senza nessuna offesa per i matti "Buoni".

    Io penso CHE chi non ha votato qualsiasi cosa di diverso dal Puffone (a destra e a sinistra) alle politiche di aprile...e che...quindi...si sia astenuto/a proprio QUESTA VOLTA...non abbia più diritto a dare un'opinione sulla Vita e la Società italiana.

    Sugli altri deliri della Fallaci...Non posso esprimermi senza sparare. E non sparo, mai.


    Francesco

  • Alle 31 maggio, 2006 16:25, Blogger Andrea&Serena

    ci ho ragionato su parecchio. Mai abbastanza, ma parecchio. E alla fine mi sono astenuto. Pensa che Square nasce proprio così: incoraggiare tutti a disertare le urne. Perchè, secondo me, era l'unico messaggio che potevano dare gli elettori. A me questa politica fa schifo tutta. Ma proprio tutta. Io non potevo turarmi il naso.
    Da quando ho 18 anni sono sempre andato a votare. La prima volta ho votato Ghandi. La seconda Terence Hill (Bud Spencer stava con Forza Italia). Poi 3 si al referendum.
    Poi il rigetto ha vinto. E non voglio proprio macchiare la mia scheda elettorale di un altro timbro fino a che non cambierà qualcosa. L'ipocrisa, le bugie, gli inutili scontri tra i partiti che corrono a dire l'uno l'opposto dell'altro, salvo fare lo stesso quando ne hanno l'opportunità. Non c'è una correnta realmente progressista, tutti davanti GPII si spellano le mani per l'amnistia e poi ancora oggi le galere sono piene, ma poi perchè si spellavano le mani?, perchè svuotare le carceri?, ci hanno mai pensato i politici?, macchè. Non posso, non posso votare. Ora. Andreotti libero di correre alla presidenza del senato senza che nessuno si indigni. Ma via. Stop. Io non voto. Berlusconi? Il male peggiore. P2, camorra, tangenti. Bella la casa delle libertà. Bella. Magari avrò sbagliato. Ma non sono riuscito a preferire la sinistra.

  • Alle 01 giugno, 2006 11:05, Blogger Tottoi

    è molto più onorevole non votare che continuare a legittimare i nostri politici e quello che avviene in parlamento. questo è un paese che si continua a turare il naso in moltissime, troppe occassioni. va a votare e si tura il naso vede una partita di calcio e si deve turare il naso accende la tv e si deve turare il naso. che paese è un paese che non può scegliere non il male minore ma il bene maggiore? se, scolasticamente, il voto serve per eleggere i rappresentanti di 60 milioni di persone, che avrebbero ovvia difficoltà a riunirsi colleggialmente in un agorà del 2000, si deve scegliere un rappresentante che sia in linea con il proprio pensiero, non il meno peggio. Non possiamo rimanere agganciati ai partiti, non dobbiamo contuinuare a farci indirizzare dai partiti che durante i referendum ci chiedono di astenerci e poi durante le elezioni politiche mettono le loro faccie dappertutto e riescono, loro si altro che murales, ad imbruttire le nostre città. il blog è nato proprio con l'intento che andrea diceva ma anche, al punto 2 di un manifesto mai scritto, che non diverrà mai reale ma ben chiaro nelle nostre teste è espressa la volontà di tenere un profilo pacato senza odio con tutti che potessero dire come la pensavano senza cieche prese di posizioni. è nato per aiutarci a riflettere. per questo forse le effermazioni di franesco sono state un tantino fuori luogo avendo incoscientemente già sparato. non esiste nessuna signora merda ne altro puffone all'infuori del grande puffo di cristina d'avena che chiedo cortesemente di non disturbare per cose così basse visto che rappresenta una parte serena di anni che non esistono più. esistono in questo blog e per chi lo frequenta solo persone che la pensano diversamente da noi. penso in maniera divergente rispetto a molti di questo blog nn riesco a capire come chi odia il fascismo così intensamente possa invece sposare il suo gemello comunismo salvo poi andare a votare e come andrea votare proprio come un perfetto comunista 4 si (spero e mi sembra che andrea abbia votato 4 si e non 3). per fortuna il diritto a dare un'opinione rimarrà intatto in questo pezzetto di modo virtuale.

  • Alle 01 giugno, 2006 11:46, Blogger Beren

    Per quanto riguarda il discorso sul voto sono abbastanza d'accordo con Francesco, credo cioè che non votare significhi rinunciare anche al diritto di avere da ridire sul sistema politico. Per quanto sia difficile trovare tra i partiti un punto di riferimento adeguato, credo sia dovere di tutti votare.

    Francesco ha scritto:"Pensarmi in qualsiasi forma vicino a una citazione della Signora MERDA non è tollerabile, neanche per me."
    Ma gli vorrei dire che Andrea ha espresso un'opinione personale, nessuno è più vicino di prima alle affermazioni della Fallaci, se non per propria decisione.

    Sui paragoni tra Prodi e Berlusconi, vorrei solo dire che, mentre le (possibili o dimostrate) magagne del secondo sono quotidianamente messe in evidenza e riportate (alla faccia del suo presunto controllo dei mezzi di comunicazione), di quelle del primo quasi nessuno sa niente.
    Qualcuno ha mai sentito parlare di sedute spiritiche?

  • Alle 01 giugno, 2006 15:05, Anonymous Anonimo

    Andrea...Troppe volte non ho votato e, sinceramente, tante altre volte non è stato importante.

    Una volta votai a Milano l'antiproibizionista di sinistra Tiziana Maiolo e mò me la ritrovo insieme al Gran Puffone.


    Io sono, però, uno di quelli che dentro il pericolo (Berlusca è diverso ma non meno pericoloso...per la testa e i cuori delle Persone perbene che lo votano...e per quelli che giustamente lo disprezzano...dei vari hitler democraticamente eletti)...Dentro il pericolo bisogna spegnere l'incendio...e liberarci dal male.
    Altrimenti il tumore si espande...e poi si muore.

    Il voto e la parola...visto che sono contrario alle armi...diventano, quindi, fondamentali.
    E una comprensibile astensione ha il sapore di morte.

    Sedute spiritiche...heheeh...

    Pensa CHE, Beren, ai tempi di Aldo Moro e di Matusalemme...durante il rapimento...io e alcuni Amici (allora...metà/fine anni 70...stavo con Amici-Camerati e mi sbattevo oltremodo al FDG insieme a Larussa e Decorato...loro di una decina d'anni più vecchi) ci inventammo spiritisti, fra compagni di liceo.
    Uè...nessuno di noi ne aveva mai sentito parlare...Uscì fuori il nome Antonio...e poi Negri...
    Il nostro Prof. di Scienze si chiamava Antonio De Negri e ci complimentammo con lo spiritello birbante...
    Però lasciammo un volantino col suo nome in una cabina telefonica, kiamammo il Corrierone...e il povero Prof. Antonio De Negri fu svegliato dalla Digos nel cuore della notte.
    Ora riposa in pace, magari con aldo Moro. Pensa se avessimo scritto al Corrierone, e alla Digos...il nome del Tony Negri da Padova...quello suggeritoci dallo spiritello informato...

    Ohi...Mica skerzo troppo...Paragonare eventuali folli sedute spiritiche (Roma e Atene diventarono grandi a furia di aruspici...o no ?) al Signor Dell'UTRI...alla P2 e al loro emissario Puffo...sinceramente...mi sembra...è...roba da allucinati.

    Quanto alla Fallaci...vedi altro post...
    Sono Superintollerante. Anche con Andrea se e quando la tira fuori dal manicomio di Manhattan...

    Francesco.

  • Alle 01 giugno, 2006 20:43, Anonymous ericablog

    forse Beren si riferisce ad un'altra faccenda di spiritismo: durante il rapimento di Aldo Moro vi fu l'episodio della seduta spiritica in cui Romano Prodi ed altri 11 professori avrebbero avuto dall'aldilà la soffiata che Moro fosse prigioniero in un appartamento di via Gradoli a Roma ...x saperne di più potete leggere il libro dell'avvocato Nino Marazzita "l'avvocato dei diavoli " ed. Rizzoli, appena uscito ....veramente molto interessante

  • Alle 01 giugno, 2006 20:49, Blogger Andrea&Serena

    E' raccapricciante, raccapricciante: mafia, massoneria. Ohi: non c'è dubbio. Non si discute. Però io, una sinistra collusa, non la voto. Mastella al governo: scherziamo? E poi per lui abbiamo perso la Bonino, che in quel posto sarebbe stata certamente migliore. Una sinistra che prima grida alla dittatura e poi con 21 voti di maggioranza colonizza le cariche più alte. Na. A me non va.
    Poi, lo sai meglio di me Frankey, pezzi di vita s'incastrano in modi che non t'aspetti, e l'acqua scende per vie a volte buffe, a volte ragionate. C'è il destino di mezzo. E, proprio a queste elezioni, il rigurgito è stato totale: io non mi turo il naso.
    Poi, una precisazioncina è d'obbligo. E la faccio proprio ridendo! Perchè io, la fallaci...mmmm.
    Già il titolo del post per chi mi conosce era chiaro: io/fallaci...no, troppo vicine queste parole. Piccola provocazione, che il suo compito l'ha svolto alla perfezione!
    Quando penso alla Fallaci io non penso alla Fallaci. Penso che a Firenze dove lei è nata. Penso a Firenze dove Tiziano Terzani è nato. Penso alla Fallaci grande giornalista internazionale. Penso a Terzani grande giornalista internazionale. Penso a Terzani, al suo tumore, al suo modo di vivere New York, al suo essere diventato pacifista e non violento in maniera tanto radicale, convinta e razionale. E penso alla Fallaci, al suo tumore, al suo modo di vivere New York, al suo essere impazzita.
    Parlo da ignorante, perchè ho letto solo un suo libro, tra gli ultimi che tanto scalpore hanno suscitato. E neanche ci provo a giudicarla perchè tutte quelle righe, quelle parole grondano odio, cattiveria e neppure un briciolo di razionalità. E' come se il tumore, la malattia, le tragedie che ha vissuto nella sua vita l'avessero distrutta e resa pazza. E non giudico, perchè io per primo leggendola divengo poco lucido e incapace di farlo con obiettività.
    Incredibile come la stessa strada abbia creato due vite tanto diverse.

    Ma chiudo difendendo ancora l'astensione. Riassumendo:
    - nessuno mi rappresenta: chi voto?
    - la mia scheda, viste le ultime vicende, potrebbe essere una scheda in più con la quale barare...ma scusate: può essere mai che con una forza politica che chiede il riconteggio questo sia negato? Poca trasparenza e antidemocrazia.

  • Alle 03 giugno, 2006 00:11, Anonymous Anonimo

    Andrea...Rispondo all'ultima domandina.
    Perchè cadi come una pera nella propaganda del Cavaliere ?
    Anche Re Umberto voleva Recontare i voti...
    E...per essere più seri...abbiamo un Presidente ammazzamondo che i voti proprio non li ha saputi Recontare...Si kiama Bush...

    Astensione: Io penso CHE non più del 20% degli italiani abbia la capacità e il dovere di votare.
    E uno di questi sei Tu. Se non ti rovini col tempo.

    Se non voti almeno datti da fare e renderti visibilissimo e importante.

    La democrazia prevede che ci sia chi vince e chi no. Può non piacere ma è così.

    E se si vince...anche mezzo a zero...bisogna prendersi le proprie reponsabilità, e, fuori da ogni inciucio, le cariche di competenza:
    Camera e Senato senza dubbio (prima c'erano Pera e Casini, o no ?)
    Quanto a Napolitano SuperPresidente...E' da gennaio che...cercando un nome possibile...a me veniva sempre in mente Lui.
    Mentre un tipo losco pensava a D'Alema...o a se stesso, in caso di vittoria personale.


    Bisogna prendersi le proprie reponsabilità specialmente se si è invitati a inciuciare da un tipo losco.
    Da uno che t'ha definito coglione fino al giorno prima di perdere...Per 24000 voti o 2400000 non ha importanza.

    (Lui, il tipo losco, voleva il voto elettronico...incontrollabile come negli USA...tranne che dai programmatori di Resultati).


    Beren si riferiva proprio a quelle sedute spiritiche...In Italia allora le facevano tutti...anche la DC...Anche noi pischelli...e ci saltò fuori Antonio Negri.

    Recordo, d'altro canto, che sedute spiritiche si svolgono pubblicamente ogni giorno, in ogni chiesa e dentro ogni preghiera perfino.

    Veni Sancte Spiritu...

    Ohm...Ohm...Ohm...

    Francesco

  • Alle 03 giugno, 2006 20:11, Blogger Andrea&Serena

    Ecco: darsi da fare, questo sì. Astensione sì, ma non per menefreghismo. Anzi, tutto l'opposto. E certo uno che si lamenta e poi sta zitto mi risulterebbe piuttosto odioso. Ognuno fa politica come puo'. Io posso solo parlando con tutti, e chiaccherando su questo piccolo blog. Tu la fai vivendo laggiù.

    Il Reconteggio...oibò, lungi dal crederci. Ma continuare a sentire gli avvocati del Berlusca blaterare con quelle brutte facce...no, per carità! Eliminare ogni appiglio. Un dubbio? Ricontare, subito. Qual è il problema?

    Infine: anche io credo che anche con un solo voto di margine il vincente dovrebbe governare. E' questa la democrazia. E nulla da dire su camera e senato. Ma come si fa riempire i maroni con questo strabenedetto metodo Ciampi e poi fottersene altamente dei suggerimenti dell'opposizione? Puo' essere anche un'opposizione di delinquenti, idioti, ed arroganti truffaldini, però...è un fatto, come dire, di legalità. L'opposizione, suggerendo una rosa di tre nomi in quota alla sinistra aveva compiuto il suo dovere. Ma toccava dare una poltrona ai Ds...........
    P.S. a me l'unico nome decente per la presidenza della Repubblica era quello di Emma Bonino...dio vederla in visita al Vaticano che piacevole singulto...

  • Alle 04 giugno, 2006 07:47, Anonymous ericablog

    in democrazia si dà sicuramente la parola a tutti anche all'opposizione, ma caro Andrea , nei 5 anni di passato governo si è mai data la parola all'opposizione ? tra leghisti e compagnia briscola , non uno si è mai preoccupato di sentire l'opinione dell'opposizione o ancor meglio di noi cittadini che scioperavamo e che non eravamo d'accordo con le leggi del governo berlusconi!!!
    sono d'accordo con te che nel governo di sinistra ci sia anche qualche personaggio fuori posto come Mastella ma non c'è solo lui , x fortuna, e quindi se tu fossi andato a votare come ho fatto io, avresti votato x altri e Mastella sarebbe veramente rimasto in minoranza !!!
    il non votare è sbagliato secondo me xchè non permette poi di dire personalmente se si è d'accordocon o se non ci va bene l'operato di quei politici che abbiamo contribuito a far eleggere ...
    ti faccio un piccolissimo esempio personale: qui dove vivo quando ho votato x il sindaco ho votato una persona che conosco bene , una donna, di una lista ( quella di Rutelli ) xchè proprio x il fatto che la conosco so quanto poteva essere utile x la nostra città... adesso alle politiche non ho votato quel partito ma un altro xchè c'erano persone diverse e molto più interessanti e importanti , secondo me, x governare il paese del partito di Rutelli, che sinceramente non mi piace x nulla nè come politico nè come persona!!!!

  • Alle 04 giugno, 2006 15:48, Blogger Tottoi

    ma cos'è una tribuna elettorale??! berlusconi come re umberto, napolitano come il predestinato, questo governo ha fatto male ma quello precedente ha fatto peggio, pacifisti che danno fuoco, i pesci all'amo della 'politica' ecco a noi l'Italia! volontaria incomprensione (rassegnati P)!singulto.

  • Alle 10 luglio, 2007 16:49, Anonymous Anonimo

    Neanche io voterò più! Mike 70

Cerca nel sito
Iniziative
  • Scopri come dare voce al Darfur

  • Scopri come dare voce al Nepal

  • green apple

  • drop outs cafè

  • Meltin'Pot

  • Anna

Commenti recenti
Home page Home Page Paniere di discussione Blogs For Nepal Popolo dei cieli grigi Photoway photoblog momoemomo photoway Contattaci Square Gallery Square 9
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.