lunedì, settembre 18, 2006,01:15
Una violetta appassita.
Non che avessi deciso di dare il mio voto alla rosa nel pugno. Diciamo che però un po' di simpatia e lecite speranze in questo neo-partitello le coltivavo.
Premetto che in fin dei conti la mia scelta l'aveo già fatta: ma come puoi accettare certi compromessi?, che radicale sei? (Mi riferisco all'improvviso amore di Pannella&friends per la scuola pubblica, ad esempio).

Però, ora, il colpo di fummine ha definitivamente terminato il suo effetto: da Emma Bonino mi aspettavo qualcosina di più. Ha ancora qualche anno davanti per correggere la rotta, questo sì.
Ma l'occasione che ha perso è troppo grande.
Era in Cina, poteva confermare le sue parole "con le dittature non si tratta". Invece è andata, ha trattato, ha buttato lì due paroline sui diritti umani, ed è tornata indietro.
Neanche Adriano mi ha mai deluso di più.
scritto da Andrea&Serena



1 Commenti:


  • Alle 18 settembre, 2006 22:55, Anonymous ericablog

    non lo sai che quando si sale su quel cadreghino così alto , ci si preoccupa esclusivamente di se stessi e del business ????????????

Cerca nel sito
Iniziative
  • Scopri come dare voce al Darfur

  • Scopri come dare voce al Nepal

  • green apple

  • drop outs cafè

  • Meltin'Pot

  • Anna

Commenti recenti
Home page Home Page Paniere di discussione Blogs For Nepal Popolo dei cieli grigi Photoway photoblog momoemomo photoway Contattaci Square Gallery Square 9
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.