sabato, aprile 01, 2006,12:54
Intervista a Vittorio Arrigoni.
Sull’ultimo numero di Square9 abbiamo pubblicato l’articolo in cui Vittorio Arrigoni raccontava la sua vicenda di pacifista arrestato, torturato ed esplulso da Israele. Ora pubblichiamo l’intervista che ci ha rilasciato.
Questo è un comunicato stampa che riassume perfettamente tutto. Questo è invece un articolo apparso su informazionecorretta.com Assolutamente da leggere per capire tutto quello ora seguirà.

Cosa pensi del comportamento del governo italiano nella tua vicenda?
"chè non ti sei accorto che siamo governati dai fascisti???", mi rispose per telefono il senatore Sauro Turroni, al mio dichiararmi sconfortato dall'immobilismo del governo italiano, la prima volta che mi "scontrai" con la "democrazia" dello stato d'Israele.
In tutto l'arco di tempo della mia prigionia, mi è stato molto vicino il console italiano Andrea de Filip, che ho ringraziato pubblicamente, spesso veniva a trovarmi in carcere, e cercava di far valere i miei diritti di fronte ad un commissario piuttosto restio a farlo.
Lui ha conoscenza e ha verbalizzato ogni cosa accadutami, compreso il ricovero in ospedale per ricucire le ferite che poi lui ha visto sotto i suoi occhi.
Oltre a questo, diversi politici si sono mobilitati.


Tra i media, chi ha seguito la tua vicenda?
Tutti i giornali d’orientamento a sinistra, hanno riferito del mio arresto, e Liberazione ha pubblicato più volte interviste a Vanessa, la mia prima portavoce in questa disavventura.
Trafiletti sono apparsi anche sul corriere e la repubblica.
I giornali locali hanno scritto per giorni, e mi hanno interpellato in più un'occasione al momento del mio rilascio. Diverse radio hanno passato la mia storia e mi hanno intervistato, fra le altre Radio Popolare, Radio Onda d'urto e Radio Città Aperta di Roma. Periodici si sono interessati alla mia vicenda, Carta ha pubblicato una mia intervista in esclusiva. Decine di siti internet che hanno riportato notizie sulla mia vicenda.
Rai Uno mi ha intervistato direttamente nell'aula del processo di Tel Aviv, prima e subito dopo la sentenza, ma neanche a dirlo sono stato censurato (come mi ha confermato confidenzialmente un giornalista rai noto a livello nazionale)...
Del resto si conoscono bene le prese di posizione di Clemente Mimun in ambito conflitto israelo-palestinese, vale a dire più a destra del sionismo perpetrato da Ariel Sharon.


Perchè negate il diritto d'esistere ad Israele? La soluzione al conflitto israelo-palestinese è la scomparsa dello stato d’Israele?
L'ISM, (http://palsolidarity.org/) International Solidarity Moviment è una organizzazione non violenta palestinese, che si prefigge di supportare la popolazione civile palestinese nella quotidiana resistenza all'atroce occupazione militare israeliana.
Oggigiorno, la maggior parte dei suoi volontari sono americani, fanno parte dell'ISM diversi ebrei, ebrei ci sono fra i suoi fondatori, un Israeliano è fra i suoi fondatori e cittadini israeliani collaborano con l'ISM. Personalmente ho marciato e preso parte ad azioni non violente di "interposizione civile" con israeliani, gruppi di anarchici ma più spesso con i ben più moderati volontari di Shalom Achshav, Peace Now, che con l'Ism collaborano spesso spalla a spalla.

Cosa intende informazionecorretta.com per movimento "violentemente anti-israeliano"?
Ora mi devi spiegare come, non esistendo credo "italiani anti-italiani", possano esistere "israeliani anti-israeliani".

E per "azioni ad alto rischio"?
Azioni ad alto rischio credo si possano ritenere molte azioni non violente di interposizione, ti faccio un esempio, sta a te giudicare se queste sono "violentemente antisraeliane".
Alle 8 del mattino accompagniamo per mano gruppi di bimbi palestinesi a scuola, perchè alle 8 del mattino poco prima dello squillo della campanella che segna l'inizio delle lezioni, d'abitudine un tank israeliano arriva e si pone al centro del cortile scolastico.
Ora, i bambini palestinesi non ce lo vogliono il carroarmato israeliano davanti a scuola, dove di solito giocano, allora iniziano a lanciare pietre contro il mastodontico mezzo militare.
Dimmi tu che effetto fa un sasso contro il più potente tank al mondo...Beh questa è già la scusa per i soldati di Tel Aviv per iniziare a fare cecchinaggio con i bimbi palestinesi. E con i miei occhi ho visto, che per un soldato israeliano ammazzare un palestinese equivale come ad ammazzare un cane, anzi magari per gli animali nutrono più rispetto.
Sparare ad un internazionale per l'esercito israeliano è un po’ più complicato, anche se tempo fa avevamo MOLTE più garanzie...
Noi ci interponiamo fisicamente fra il raggio di tiro dei proiettili israeliani e i bambini palestinesi, cercando di trarre in salvo chi vuole fuggire.
Ora hai un metro per farti un'opinione su che attività svolgiamo in Palestina.

In cosa consistono questi metodi di indottrinamento dell'ISM?
Metodi di indottrinamento??? L'unica preparazione che svolgiamo prima di arrivare in Palestina, è proprio finalizzata a ridurre al minimo le possibilità di rimanere feriti durante le azioni di interposizione.
scritto da Andrea&Serena



4 Commenti:


  • Alle 01 aprile, 2006 21:31, Anonymous oidualc

    Il Saccheggiatore è vivo e lotta insieme a Voi!!!!
    Saludos!!

  • Alle 03 aprile, 2006 20:41, Anonymous ericablog

    non ci sono parole, dopo queste letture:il fascismo è tornato ed è ben presente , purtroppo,e troppi di noi vivono con i paraocchi e non vogliono vedere nulla, non vogliono sapere e capire ; solidarietà dunque al giovane pacifista torurato dagli israeliani con la speranza che i figli di Israele capiscano il male che stanno facendo ad altri, proprio come altri tanto male fecero agli ebrei nei secoli passati!
    una brutta e triste storia che si ripete ma questa volta sono i figli del popolo eletto ad essere sulla cattiva strada della violenza e del dolore, inferti alle vittime inermi a cui impongono sofferenza e crudeltà!

  • Alle 04 aprile, 2006 09:23, Anonymous Wellington

    OT ecco un link con le ultime notizie dal Nepal.

    http://news.bbc.co.uk/2/hi/south_asia/4874576.stm

  • Alle 04 aprile, 2006 12:40, Blogger Beren

    Grazie, Wellington.

Cerca nel sito
Iniziative
  • Scopri come dare voce al Darfur

  • Scopri come dare voce al Nepal

  • green apple

  • drop outs cafè

  • Meltin'Pot

  • Anna

Commenti recenti
Home page Home Page Paniere di discussione Blogs For Nepal Popolo dei cieli grigi Photoway photoblog momoemomo photoway Contattaci Square Gallery Square 9
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.